Medical Devices Other Business Scouting Pharma

      Delocalizzazione (Cina e India)

L’economia mondiale è divenuta negli anni recenti sempre più aperta e integrata. I flussi di capitali sono più liberi di muoversi rispetto al passato. Intere fasi dei processi produttivi vengono spostate all’estero e sempre più spesso si sente parlare di outsourcing dei servizi. Questi sono alcuni dei cambiamenti cui ci si riferisce con i termini “internazionalizzazione” o “globalizzazione” dell’economia mondiale. I mercati promuovono l’efficienza attraverso la competizione, la divisione del lavoro e la specializzazione, che permette a ciascuna economia di concentrarsi su ciò che le riesce meglio. Forza trainante nell’ambito di questo processo è la “delocalizzazione” della produzione. Per delocalizzazione si intende il trasferimento della produzione di beni e servizi in altri paesi, in genere in via di sviluppo o in transazione. In questo senso stretto, ci si riferisce ad uno spostamento della produzione da imprese poste sul territorio di un determinato paese ad altre localizzate all’estero. La produzione ottenuta a seguito di questo spostamento dell’attività non è venduta direttamente sul mercato (a meno di partnership con l’azienda produttrice locale per la sola vendita del prodotto nel mercato interno) ma viene acquisita dall’impresa che opera nel paese di origine per essere poi venduta sotto il proprio marchio. Essa prevede diverse forme di realizzazione : dagli investimenti diretti esteri (IDE) alle JV (joint ventures), dall’outsorcing alla partnership. Alcuni temono che la delocalizzazione possa impoverire l’economia nazionale, con perdita di posti di lavoro e valore aggiunto; secondo altri, invece, si tratta di un processo virtuoso di rafforzamento delle imprese italiane, un importante strumento competitivo. Diverse sono le motivazioni e i vantaggi che si hanno nell’avviare un processo di delocalizzazione come alcuni, sono i rischi legati al trasferimento dell’attività produttiva all’estero.

Eccone il sunto.

Delocalizzazione : I vantaggi

> Riduzione dei costi di produzione
> Disponibilità di manodopera specializzata a basso costo
> Disponibilità di materie prime in loco
> Presenza di mercati locali in forte sviluppo
> Facilità di integrazione verticale nel processo produttivo
> Possibilità di stabilire partnership con potenziali concorrenti
> Superamento di barriere commerciali
> Agevolazioni e semplificazioni finanziarie


Delocalizzazione : I rischi


> Riduzione del livello di occupazione
> Rischio paese
> Aumento dei costi logistici
> Perdita di controllo della qualità
> Rischi legati al trasferimento di know-how
> Perdita di immagine
> Perdita di produzione interna
> Perdita di produzione durante il trasferimento

Temporary Management 0438 si propone come partner privilegiato per seguire la delocalizzazione delle imprese (non solo del business sanità) che puntano ai paesi CINA e INDIA poichè  al  suo  interno possiede tutte quelle competenze, quelle risorse e quelle conoscenze locali che unite ad una metodologia di lavoro eccellente, gli permette di risolvere con successo, sia operativamente che rapidamente, le problematiche aziendali legate a questa esigenza.

Facebook Social

 
 
 

Cerca

Copyright

© ®‎ 2016 TemporaryManagement0438.it
All rights reserved. - v3.1.3d  18/01/16
temporarymanagement0438.it

Friday, 24th Nov 2017 Custom text here -